Chiamaci al numero +39 3460963052

agenzia delle entrate

Agenti immobiliari, stop all’obbligo di comunicare la Pec alle Entrate

Agenti immobiliari, stop all’obbligo di comunicare la Pec alle Entrate

19 ottobre 2014 in Blog

Gli agenti immobiliari non devono più comunicare il proprio indirizzo i posta certificata entro il 31 ottobre. Lo dice la Risoluzione 88/E del 14 ottobre 2014 della Direzione Centrale Accertamento dell’Agenzia Entrate (in allegato), che sospende questo obbligo per tutti i soggetti indicati nel decreto legislativo sull’antiriciclaggio.

Adempimenti più leggeri, quindi, per gli iscritti all’albo degli agenti immobiliari, che in passato hanno lamentato ritardi a causa del sistema poco fluido messo a punto dalla stessa Agenzia delle Entrate per tali comunicazioni. In compenso, l’Agenzia delle Entrate attingerà direttamente dai registri pubblici le informazioni che le servono.

Soddisfatta la consulta FIMAA-FIAIP-ANAMA, che commenta: “L’Agenzia delle Entrate ha accolto la nostra istanza di acquisizione degli indirizzi Pec direttamente dai registri pubblici, semplificando e alleggerendo gli adempimenti per i professionisti dell’intermediazione immobiliare interessati dalle nuove regole per il contrasto al riciclaggio e agli illeciti internazionali”.

Nuovi contratti d’affitto: online tutte le informazioni

Nuovi contratti d’affitto: online tutte le informazioni

14 agosto 2014 in Blog

Ulteriori novità per i contratti d’acquisto fra privati, da oggi disponibili in una guida disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Dalla registrazione del contratto alle detrazioni per gli inquilini e fornisce, con esempi e tabelle, una panoramica completa delle ultime novità fiscali sulle locazioni e di tutte le informazioni utili ai cittadini per registrare un contratto di locazione o rimediare a eventuali errori.

Nella guida sono spiegati tutti i passaggi per effettuare la registrazione telematica o in ufficio dei contratti di locazione. In una tabella sono elencati, inoltre, tutti i codici tributo da utilizzare per pagare le imposte di registro, di bollo, sanzioni e interessi, nel caso in cui non si opti per la cedolare secca.

Un capitolo specifico della guida è dedicato alla registrazione con l’opzione della cedolare secca, che permette di non pagare l’imposta di registro e l’imposta di bollo, ordinariamente dovute per registrazioni, risoluzioni e proroghe.

-monitorimmobiliare-

agenzia_delle_entate_logo

 

 

© Copyright 2014